Skip to main content

Dalla zona rossa del sisma al podio della classifica Re Panettone. Roberto Cantolacqua Ripani della pasticceria Mimosa di Tolentino si è aggiudicato il terzo posto nella prestigiosa competizione nazionale di GazzaGolosa, rubrica della Gazzetta dello sport. Il panettone di Cantolacqua, già medaglia di bronzo al talent show di Rai 2 “Il più grande pasticcere“, ha ottenuto la terza valutazione più alta della categoria “Tradizionale”, dove la sua creazione è stata giudicata da critici di Corriere della sera, Dissapori, Il giorno, Repubblica e Sala & cucina oltre a diversi esperti del settore. Meglio di lui solo l’enoteca Posillipo di Riccione e la pasticceria Comi di Lecco.

La pasticceria Mimosa si conferma quindi eccellenza gastronomica del territorio, nonostante le criticità delle ultime settimane. La sede della pasticceria era stata infatti inserita nella zona rossa di Tolentino, ma dopo gli accertamenti successivi al terremoto del 30 ottobre, Mimosa è tornata in attività. Il panettone inviato alla giuria da Cantolacqua ha dovuto vedersela con dolci di prestigio come quelli della pasticceria De Vivo di Pompei e del classico forno milanese Cucchi. «Terzo posto dopo due maestri come Alfonso Pepe e Vincenzo Tiri, che dire – ha commentato Cantolacqua -, è come essere arrivati primi. Il panettone è la mia più grande passione, che con gli anni ho cercato di migliorare e perfezionare. Questo riconoscimento è per me motivo di grande orgoglio e motivazione per continuare il mio percorso professionale». «In queste ore – ha raccontato il pasticcere oggi pomeriggio – sto viaggiando in direzione Milano, dove sono stato invitato insieme agli altri due pasticceri del podio al gran gala della manifestazione. Durante la cena, ci sarà una seconda parte della competizione, dove i migliori tre si sfideranno per vincere un premio finale», ovvero uno smartphone di ultima generazione offerto dallo sponsor Samsung.